Un nuovo amico


in arrivo

Come far accettare al cane di casa un nuovo cane

Tutti coloro che amano gli animali, idealmente, vorrebbero riempire la propria casa di pelosini. I motivi per non ampliare la famiglia sono vari: dal poco spazio, all’assenza di giardino, alle troppe ore fuori casa per lavoro e molto altro.
Qualcuno, più fortunato, riesce a coronare il suo sogno. Altri riescono a farlo almeno in parte, magari accogliendo due cani, oppure due gatti o un cane e un gatto.

Chi è già padrone felice di un cane sa bene quanto potrebbe essere d’aiuto per lui averne un altro in casa. I due possono giocare insieme, farsi compagnia in assenza del proprio padrone e fare “squadra” tra di loro in ogni momento. Per il padrone, invece, due cani in casa vogliono dire doppio amore, sempre.

Se due nuovi cani arrivano insieme non ci sono grandissimi problemi di inizio convivenza, il territorio nuovo per entrambi rappresenterà una scoperta graduale giornaliera che probabilmente non comporterà conseguenze negative immediate per nessuno.

Se, invece, uno dei due era già il “coccolone” di casa le cose potrebbero essere differenti. Chi prima arriva, prima segna il territorio e l’introduzione di un nuovo animale potrebbe essere interpretata coma l’arrivo di un rivale e non di un compagno di vita.

Come far entrare, quindi, un nuovo pet in casa senza infastidire né l’uno né l’altro?
Ecco qualche consiglio.

Prima di tutto è necessario procurarsi una maglietta vecchia, ma che abbia l’odore del padrone di casa e impregnarla dell’odore del cane casalingo. Allo stesso modo bisognerà preparare un’altra maglietta, che avrà sempre l’odore del padrone, ma che dovrà essere impregnata dell’odore del cane in arrivo.
Per quest’ultimo verrà chiesta la collaborazione dell’allevatore o del padrone precedente del cane che si desidera adottare.

Dopo di che, sarà bene lasciare le rispettive magliette un paio di giorni nella cuccia dei cani. Il cane nuovo, in questo modo, comincerà a prendere confidenza con l’odore del padrone che avrà.

Al momento dell’incontro tra i cani, basterà invertire le magliette e lasciare che i due si studino e comincino a conoscersi. Di sicuro, con la tecnica della maglietta, sarà più semplice e meno traumatico il primo impatto e, di conseguenza, l’inizio della convivenza.

Il padrone, inoltre, dovrà garantire al nuovo cane un suo spazio personale. Vicino anche a quello del cane di casa, ma di sicuro separato. Così facendo il neo arrivato avrà sempre un luogo dove rifugiarsi, riposare o semplicemente rilassarsi tutte le volte che lo desidera.

Infine, per rendere ancora più dolce il passaggio tra il luogo d’origine e la nuova casa, il padrone potrà chiedere all’allevatore un oggetto (coperta, gioco, ciotola) che il nuovo cane era solito usare nella sua casa precedente. Un piccolo accorgimento che terrà vivo, nel caso, il ricordo del suo passato e lo farà sentire meno nostalgico nel primissimo periodo di transizione.

(fonte: wikiHow)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *