Come capire se il gatto ha la febbre

Quando le temperature si abbassano, il nostro sistema immunitario si indebolisce e i malanni stagionali hanno la meglio su di noi. Allo stesso modo, anche i nostri amici animali possono ammalarsi. Vediamo insieme come capire se il gatto ha la febbre!

bed-1284238_960_720

Qual è la temperatura normale di un gatto?

La temperatura corporea dei gatti è molto diversa dalla nostra. Per parlare di febbre nei gatti, la temperatura dovrebbe andare almeno oltre ai 39,17°C. Un gatto sano ha una temperatura media intorno ai 38,5° e la febbre è spesso una risposta fisiologica a un’infiammazione, in grado di aumentare la capacità dell’organismo di eliminare il virus. Se supera i 41,11°C è meglio rivolgersi al nostro veterinario di fiducia.

I sintomi per capire se il gatto ha la febbre

Per capire se il nostro gatto ha la febbre, non basta controllare lo stato del naso: che sia caldo o secco non sono indici di malattia, l’unico modo per valutarla è misurarla. Se il nostro gatto sembra stanco e triste, forse ha la febbre.

Il primo indizio per capire se il gatto ha la febbre è la perdita di appetito: se mangia poco, non beve e non chiede cibo, probabilmente c’è qualcosa che non va. State in allerta anche se ha poca voglia di muoversi e trascura la pulizia del mantello, fondamentale routine per tutti i felini in forma.

Tra i sintomi ci sono anche la respirazione rapida, i brividi o segni specifici come starnuti, vomito o diarrea.

Come misurare la febbre

L’unico modo per provare la febbre al gatto è usare un termometro rettale. Per non traumatizzarlo, è meglio essere in due. Prima di introdurre il termometro nel retto è bene lubrificarlo con un po’ di vaselina per rendere l’operazione più fluida.

Il termometro va tenuto per pochi minuti e una volta estratto va sempre disinfettato. Al termine dell’operazione si può premiare il gatto con uno snack o un bocconcino che permetta di non associare la misurazione della febbre a un evento traumatico.

Come curarlo

Se il nostro micio ha davvero la febbre, non ci sono rimedi fai da te per farlo guarire! L’unico modo è portarlo dal veterinario che ne analizza le cause e prescrive la terapia più appropriata. Quello che possiamo fare, per alleviare il loro malessere, è stargli un po’ più vicino con coccole e attenzioni. Possiamo, per esempio, riempire la cuccia, o il posto in cui è solito dormire, con vecchi plaid o coperte di lana.

L’importante è assicurarsi che le ciotole di acqua e cibo siano sempre piene: reidratarsi spesso e rimanere in forza nonostante l’inappetenza, velocizzano la guarigione.

Ti sono stati utili questi consigli per capire se il gatto ha la febbre? Raccontaci la tua esperienza in un commento qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *